Displaying items by tag: Pistoiese http://www.reportsport.it Fri, 20 Sep 2019 21:24:45 +0200 Joomla! - Open Source Content Management it-it Pistoiese all'esame Como, Pancaro: "Dobbiamo essere pronti" http://www.reportsport.it/index.php/pistoia/item/12905-pistoiese-all-esame-como-pancaro-dobbiamo-essere-pronti http://www.reportsport.it/index.php/pistoia/item/12905-pistoiese-all-esame-como-pancaro-dobbiamo-essere-pronti Pistoiese all'esame Como, Pancaro:

di Alessio Niccoli

PISTOIA - Arancioni impegnati domani sera al "Marcello Melani", fischio d'inizio ore 20.45.

È arrivato il momento di smaltire la delusione di Carrara. E quale migliore occasione se non quella di tornare in campo e avere la possibilità di rifarsi davanti al proprio pubblico? Domani sera, infatti, la Pistoiese se la vedrà con il Como, reduce dalla sconfitta per 2-1 sul campo del Renate, stesso risultato, neanche a farlo apposta, della partita giocata dagli arancioni allo stadio "Dei Marmi".

La lista dei convocati da mister Pancaro verrà svelata soltanto domani dopo la rifinitura, ma la cosa certa è che in quella lista non ci saranno né Minardi né Cappelluzzo. Discorso diverso invece per Stijepović e Gucci, dei quali verrà fatto un tentativo di recupero in extremis. Tra i due, c'è più probabilità di vedere il numero nove arancione.

"Se Stijepović e Gucci non ci saranno, cambieremo qualcosa. Ad esempio potrebbe giocare Falcone come falso nueve - ha esordito Giuseppe Pancaro - Ballottaggi? Guardo molto ciò che succede in settimana e anche in base alle caratteristiche degli avversari, domani farò le mie scelte".

Il tecnico arancione si è poi soffermato su pregi e difetti della sconfitta di Carrara: "Quello di domenica scorsa è stato un errore di concetto, certamente non ho mai chiesto di impostare l'azione in quel modo, non siamo masochisti. Quando chiedo di giocare, chiedo di farlo senza prendersi rischi. Le sconfitte lasciano sempre scorie, ma il bello del calcio è che dà sempre la possibilità di rifarsi. I primi 10 minuti di Carrara sono la massima espressione di ciò che possiamo fare. Adesso - ha aggiunto Pancaro - a me interessa che domani i ragazzi facciano una grande prestazione".

Alla Pistoiese manca la prima vittoria casalinga: "Secondo me giocare in casa non deve essere un peso, ma un punto di forza. Il Como? È una squadra in grande salute, molto aggressiva e concede poco. Dovremo essere bravi quantomeno a pareggiare le loro qualità - ha spiegato l'ex tecnico del Catania - Lo spirito deve essere quello di domenica scorsa, dobbiamo essere pronti da subito".

Nel caso in cui almeno uno tra Gucci e Stijepović riesca a recuperare, la Pistoiese si schiererebbe col tridente, senza scartare l'opzione Falcone falso nueve. In caso contrario, probabile un 3-5-2: proviamo a scoprire gli interpreti. In porta confermatissimo Pisseri; in difesa, dopo la squalifica, torna Camilleri a comporre il terzetto con Dametto e Terigi; in mezzo al campo da scegliere tre giocatori fra Valiani, Bortoletti, Vitiello e Bordin; sulla fascia destra Ferrarini, sulla sinistra solito ballottaggio Viti-Llamas; in attacco, senza i recuperi di Gucci e Stijepović, ci sarebbe la coppia Falcone-Morachioli.

Per il Como, invece, due assenze per squalifica: al "Melani" mister Banchini dovrà fare a meno di Marano e Miracoli. A sostituire il primo ci penserà uno tra Celeghin e H'Maidat, mentre al posto del secondo potrebbe vedersi Massimiliano Gatto.

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Pistoia Fri, 20 Sep 2019 17:14:16 +0200
Pisseri, la Pistoiese nelle sue mani http://www.reportsport.it/index.php/pistoia/item/12879-pisseri-la-pistoiese-nelle-sue-mani http://www.reportsport.it/index.php/pistoia/item/12879-pisseri-la-pistoiese-nelle-sue-mani Matteo Pisseri

di Riccardo Agostini

PISTOIA - Arrivato da Catania, dopo tre stagioni in quella città, ha avuto subito un impatto importante sui risultati della Pistoiese.

Soprattutto nell'ultimo incontro di campionato quando, parando  un rigore al 90', ha salvato il pareggio casalingo con il Gozzano.

E non solo. Decisivi sono stati anche alcuni suoi interventi nella vittoria sul campo della Pergolettese. Insomma, un grande inizio.

"Sono contentissimo - afferma Matteo Pisseri - di questo avvio di stagione. Sono arrivato qui per dare una mano, ma dobbiamo cercare sempre di migliorare. Trovare il giusto amalgama ed assorbire i concetti del mister". 

E perché venire via da Catania?

"Semplice - prosegue - è stata una scelta della società. Ero rimasto lì tre anni, durante  i quali erano passati più di cento giocatori, quindi era arrivato il momento di cambiare aria. Ho scelto Pistoia e sono felice di averlo fatto".

Per lui un cambiamento radicale, dal calcio del sud a quello del centronord.

“Ci sono differenze - spiega ancora il portiere arancione - è vero. Soprattutto ambientali e squadre più esperte. C'è più calore del pubblico ed è un calcio più fisico. Qui, per quanto ho potuto vedere, si c'è più tattica".

E allora torniamo alla Pistoiese.

"Le nostre prestazioni - dice - devono migliorare. Il nostro obiettivo è crescere e fare più punti possibile. A Crema eravamo più sciolti, mentre nelle due partite casalinghe siamo stati molto più contratti. Con il tempo penso che riusciremo ad avere maggiore consapevolezza dei nostri mezzi".

Infine, svela il suo "segreto" sul rigore parato.

"L'intuito. E' - conclude Pisseri - solo una questione di intuito. Sul primo rigore credevo che incrociasse il tiro, invece mi ha spiazzato. Sul secondo ho intuito perfettamente le sue intenzioni e sono riuscito a respingerlo".

Facile a dirsi, un po' meno a farsi. Comunque, con questo Matteo Pisseri si conferma uno dei migliori portieri della categoria.      

]]>
io@io.it (Super User) Pistoia Tue, 10 Sep 2019 17:31:39 +0200
Pistoiese, debutto casalingo contro l'Albinoleffe http://www.reportsport.it/index.php/pistoia/item/12726-pistoiese-debutto-casalingo-contro-l-albinoleffe http://www.reportsport.it/index.php/pistoia/item/12726-pistoiese-debutto-casalingo-contro-l-albinoleffe Giuseppe Pancaro

PISTOIA – Debutto casalingo per la Pistoiese nel campionato 2019-2020.

Il 25 agosto gli arancioni affronteranno allo stadio Melani, l'Albinoleffe. Nella seconda giornata trasferta contro la Pergolettese, poi ritorno al Melani contro il Gozzano. Alla quarta di campionato subito uno scontro durissimo a Carrara per poi avere due incontri casalinghi a fila: contro il Como e contro il Renate.

Alla settima giornata altro derby caldo a Siena contro la Robur, poi l'incontro casalingo con l'Olbia.

Alla nova trasferta a Pontedera, poi al Melanio arriva la Giana Erminio.

Due trasferte di fila in Piemonte alla decima e undicesima: prima ad Alessandria poi a Novara.

La Pistoiese torna tra le mure amiche il 3 novembre per affrontare la Pianese, poi trasferta a Torino contro la Juventus U23.

Alla 15ma, gli arancioni affronteranno al Melani una delle favorite del campionato, il Monza 1921 di Berlusconi-Galliani. Sedicesima in trasferta contro la ProPatria, mentre alla 17ma altro derby al melani contro l'Arezzo. La trasferta successiva è a Vercelli, per poi chiudere il girone d'andata tra le mura amiche contro il Lecco.

"Le squadre prima o poi bisogna affrontarle tutte -è il commento di Pancaro, tecnico arancione -  sono contento di giocare la prima in casa davanti ai nostri tifosi".

Del girone A fanno parte Albinoleffe, Alessandria, Arezzo, Carrarese, Como, Giana Erminio, Gozzano, Juventus U23, Lecco, Monza, Novara, Olbia, Pergolettese, Pianese, Pistoiese, Pontedera, Pro Patria, Pro Vercelli, Renate, Robur Siena.

]]>
io@io.it (Super User) Pistoia Thu, 25 Jul 2019 19:51:09 +0200
Pistoiese, Antonino Asta si è dimesso http://www.reportsport.it/index.php/pistoia/item/12475-pistoiese-antonino-asta-si-e-dimesso http://www.reportsport.it/index.php/pistoia/item/12475-pistoiese-antonino-asta-si-e-dimesso Antonino Asta

PISTOIA – Antonino Asta lascia la Pistoiese. Lo annuncia lo stesso tecnico al quotidiano online TuttoC.com.

Asta, subentrato a Indiani nell’ottobre 2018 interrompe il rapporto a salvezza conquistata perché tra lui e la società ci sono “vedute diverse”. Il tecnico assicura che è “rimasto un bellissimo rapporto con il presidente e anche gli altri dirigenti ma è finito un ciclo, anche se breve. Mi sono sentito col presidente, l'ho ringraziato e lui mi ha ringraziato. Non sapevano ancora cosa fare per il futuro ma io ho ritenuto che fosse giusto finirla così, dopo sette mesi tosti ma soddisfacenti”.

Nell’intervista Asta riassume i sette mesi alla guida degli arancioni e confessa il rammarico di “non aver inciso maggiormente sul mercato a gennaio. E poi, soprattutto, i tanti punti persi nei minuti finali: ma questo è un prezzo dovuto all'inesperienza che devi pagare. Penso alle due sfide con la Pro Vercelli, il rigore sbagliato a Pisa nel finale, il Piacenza che ci batte nei minuti di recupero e via di questo passo".

]]>
io@io.it (Super User) Pistoia Wed, 15 May 2019 09:13:42 +0200
Pistoiese, le parole di Asta sul derby con l'Arezzo http://www.reportsport.it/index.php/pistoia/item/12443-pistoiese-le-parole-di-asta-sul-derby-con-l-arezzo http://www.reportsport.it/index.php/pistoia/item/12443-pistoiese-le-parole-di-asta-sul-derby-con-l-arezzo Pistoiese, le parole di Asta sul derby con l'Arezzo

di Emiliano Nesti

PISTOIA – La Pistoiese, domani (ore 16.30) allo stadio Melani, affronterà l'Arezzo nell'ultima partita di campionato.

Nel derby numero 60, la truppa guidata dal tecnico di Alcamo, reduce da un pareggio a reti inviolate in terra sarda contro l'Arzachena, si prepara a sfidare gli amaranto di mister Dal Canto. Per l'Arezzo sarà un match decisivo per definire la griglia dei play-off. Gli ospiti puntano al quinto posto per garantirsi di giocare in casa (con due risultati su tre favorevoli) il primo turno degli spareggi e, in caso di qualificazione, anche il secondo.

Per arrivare quinti però serve una vittoria al Melani e che la Carrarese non espugni Chiavari, in una gara fondamentale per la promozione diretta della Virtus Entella. Per gli arancioni vincere il derby potrebbe rendere meno amara questa stagione. Mister Asta non avrà a disposizione El Kaouakibi (operato con esito positivo ad un' ernia inguinale), Fantacci, infortunato da alcune settimane, mentre rientrerà Vitiello che ha scontato il turno di squalifica. Convocato l'attaccante romano Christian Sgrilletti, attaccante classe 2000 del settore giovanile arancione.

Nella conferenza stampa di questa mattina, il tecnico arancione : “ Abbiamo preparato la partita in maniera meticolosa come tutte le altre – commenta il tecnico – se per l'Arezzo questa gara ha un valore importante, la stessa cosa vale per noi. Siamo professionisti e l'attenzione e la concentrazione ci deve essere sempre e daremo il massimo fino alla fine.”

Al tecnico di Alcamo era stata chiesta la salvezza e nonostante i tanti rimpianti di aver perso punti pesanti per strada, la missione è stata compiuta: “E' vero che c' è rammarico per come sono andate le cose – spiega Asta – e sicuramente potevamo fare di più ma quello che mi ha sollevato da professionista e da allenatore è che abbiamo raggiunto l'obbiettivo della salvezza lasciandoci dietro altre due squadre oltre a Lucchese e Cuneo, senza che nessuno possa dire che siamo stati aiutati dalle penalizzazioni.”

Per gli undici che scenderanno in campo, Asta adotterà un 3-5-2 con Romagnoli in porta, Dossena, Ceccarelli e Terigi nella linea difensiva, Regoli, Luperini, Tartaglione, Picchi e Cagnano al centrocampo con Momentè e Forte in attacco.

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Pistoia Fri, 03 May 2019 21:07:42 +0200
Pistoiese, Andrea Romagnoli: " Felice dell'esordio" http://www.reportsport.it/index.php/pistoia/item/12433-pistoiese-andrea-romagnoli-felice-dell-esordio http://www.reportsport.it/index.php/pistoia/item/12433-pistoiese-andrea-romagnoli-felice-dell-esordio Pistoiese, Andrea Romagnoli:

di Emiliano Nesti 

PISTOIA – La Pistoiese torna ad allenarsi in vista del derby contro l'Arezzo che si giocherà sabato 4 maggio (ore 16.30) allo stadio Melani.

Ad una giornata dal termine, la truppa guidata dal tecnico di Alcamo, reduce da un pareggio a reti inviolate in terra sarda, si prepara a sfidare gli amaranto di mister Dal Canto. Per l'Arezzo sarà un match decisivo per definire la griglia dei play-off. L'Arezzo punta al quinto posto per garantirsi di giocare in casa (con due risultati su tre favorevoli) il primo turno degli spareggi e, in caso di qualificazione, anche il secondo. Per arrivare quinti però serve una vittoria al Melani e che la Carrarese non espugni Chiavari, in una gara fondamentale per la promozione diretta della Virtus Entella.

Si prevede quindi un buon afflusso di pubblico amaranto, che in trasferta, è stata la tifoseria più numerosa del girone in questa stagione. In casa arancione rimane, ancora una volta, l'orgoglio di chiudere il campionato con una vittoria davanti ai propri tifosi: “Il pareggio contro l'Arzachena ci ha dato la salvezza matematica – commenta Andrea Romagnoli - però sabato abbiamo la sfida contro l'Arezzo che è una buona squadra e per orgoglio personale vogliamo chiudere il campionato davanti ai nostri tifosi con una bella vittoria, affrontando la partita al cento per cento. Abbiamo fatto il possibile per raggiungere questa salvezza, anche ci sono stati degli inciampi che non hanno permesso di farla arrivare prima, ma con il lavoro e con l''attenzione ci siamo riusciti.”

Sabato Romagnoli ha avuto la prima chance della stagione difendendo la porta arancione dal primo minuto contro l'Arzachena: “Questo esordio è stato una lotta con me stesso, contro tutti. A gennaio sono arrivato in una grande piazza come Pistoia, dove ho trovato un bel gruppo. Personalmente - spiega il portiere scuola Roma - non è andata proprio come speravo ma anche se non ho avuto subito il mio spazio me lo sono ritagliato durante il tempo. Poi, anche se solo a fine campionato, è arrivato anche il mio momento e sono felice di aver esordito con questa maglia.”

Andrea Romagnoli ha un grande sogno nel cassetto: “ E' da quando avevo dieci anni che mi ritrovo a Trigoria nel centro sportivo giallorosso - commenta l'estremo difensore arancione – e il mio futuro lo vedrei con la maglia della Roma, perchè è il sogno fin da quando ero piccolo.”

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Pistoia Tue, 30 Apr 2019 18:15:52 +0200
Pistoiese, pari a reti inviolate con l'Arzachena http://www.reportsport.it/index.php/pistoia/item/12417-pistoiese-pari-a-reti-inviolate-con-l-arzachena http://www.reportsport.it/index.php/pistoia/item/12417-pistoiese-pari-a-reti-inviolate-con-l-arzachena Pistoiese, pari a reti inviolate con l'Arzachena

di Emiliano Nesti

ARZACHENA - Allo stadio Biagio Pirina la Pistoiese pareggia 0 a 0 contro l'Arzachena.

Credo che giunti a questo punto l'unico obiettivo era quello di limitare i danni di una stagione deludente e diciamoci la verità, era impossibile auspicare ed ipotizzare un match vibrante tra due compagini che non hanno più niente da chiedere a questo campionato. Così è stato. Poche note di cronaca, in una gara condizionata oltretutto dal forte vento maestrale. Un punto che porta la Pistoiese a quota 35 punti che mantiene il 14°posto in classifica.

Cronaca: Al 5' smeraldini subito pericolosi: fuga dalla sinistra di Sanna che rimette al centro per la testa di Cecconi che non riesce ad imprimere la giusta forza, permettendo alla difesa arancione di sventare il pericolo. La compagine di mister Giorico ci riprova al 10' con una conclusione dalla distanza di Casini ma la palla esce a lato della porta difesa da Romagnoli.

La Pistoiese risponde timidamente al 32' con una conclusione da fuori area di Tartaglione, ma il tiro è debole e facile preda di Ruzittu. Nella ripresa sono ancora una volta gli ospiti a rendersi pericolosi con un diagonale dalla distanza che esce di un soffio a lato. Al 51' invece è la Pistoiese ad avere una clamorosa chance per passare in vantaggio: punizione dalla sinistra battuta da Cagnano, la palla arriva sui piedi di Picchi che tutto solo davanti alla porta svirgola clamorosamente.

Al 62' Momentè lanciato in contropiede viene fermato fallosamente da La Rosa al limite dell'area. Il numero 11 arancione si incarica della battuta ma il tiro viene deviato dalla difesa in calcio d' angolo. Al 67' sono gli smeraldini a provarci con una conclusione di Gatto, parata dall'esordiente Romagnoli che si fa trovare pronto. Poche emozioni e si deve attendere l'86' per rivedere un tiro verso lo specchio della porta: è il neo entrato Petermann, direttamente su calcio di punizione, a tentare di sorprendere Ruzittu che blocca senza problemi. Dopo i due minuti di recupero concessi dal direttore di gara, si chiude con un pari a reti inviolate la gara tra Arzachena e Pistoiese.

 

ARZACHENA – Ruzittu, La Rosa, Bonacquisti, Cecconi (Ruzzittu 85'), Gatto (Nuvoli, 69'), Sanna, Casini, Taufer ( Loi 69') Danese, Baldan, Arboleda. A disposizione: Pini, Casula, Onofri, Porcheddu, Minichelli, Manca, Diop, Lolli, Casalloni. Allenatore: Mauro Giorico

 

PISTOIESE – Romagnoli, Cagnano ( Aissa 90'), Terigi, Dossena, Tartaglione, Piu (Sallustio 90'), Momentè (Forte 74'), Regoli, Luperini (Petermann 74'), Picchi (Llamas 85'), Ceccarelli. A disposizione: Meli, Pagnini, Fanucchi, Sallustio, Aiassa. Allenatore; Antonino Asta

Arbitro: Francesco Cosso di Reggio Calabria

 

Ammoniti: Gatto (A), Picchi (P), La Rosa (A),

Note: una ventina di tifosi arancioni nel settore ospite

 

Risultati 37^ giornata

Albissola – Lucchese 1 – 1

Arezzo – Gozzano 2 – 0

Arzachena – Pistoiese 0 – 0

Carrarese Cuneo 3 – 0

Juventus U23 – Virtus Entella 0 – 2

Novara – Robur Siena 2 – 2

Piacenza – Olbia 3 – 2

Pontedera – Alessandria 1 – 2

Pro Patria – Pisa 1 – 2

Pro Vercelli – Pro Piacenza 3 – 0 a tavolino

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Pistoia Sat, 27 Apr 2019 18:27:58 +0200
Pistoiese in terra sarda contro l'Arzachena: le parole di mister Asta http://www.reportsport.it/index.php/pistoia/item/12413-pistoiese-in-terra-sarda-contro-l-arzachena-le-parole-di-mister-asta http://www.reportsport.it/index.php/pistoia/item/12413-pistoiese-in-terra-sarda-contro-l-arzachena-le-parole-di-mister-asta Pistoiese in terra sarda contro l'Arzachena: le parole di mister Asta

di Emiliano Nesti

PISTOIA – La Pistoiese si prepara alla trasferta in terra sarda di domani, sabato 27 aprile (ore 16.30), contro l'Arzachena.

Entrambe le compagini, già salve, vogliono chiudere in bellezza la stagione e cercare, almeno per quanto riguarda gli arancioni, di rendere meno amaro un campionato deludente e al di sotto delle aspettative: “ Fino all'ultima partita non posso pensare di mollare tutto, credendo di essere in vacanza – dichiara Antonino Asta nella conferenza stampa di questo pomeriggio – Questo aspetto oltretutto non è mai capitato, dimostrandolo anche nell'ultima partita in casa, dove abbiamo fatto un'ottima gara contro una squadra importante come la Pro Vercelli, decisa da un eurogol di Comi. E' logico che dopo perdi ed escono le solite problematiche, ma la squadra ha sempre dato tutto e mi auguro che continui a farlo anche nelle prossime due partite. Vogliamo finire bene – continua mister Asta - ci siamo allenati, preparando e studiando tutte le situazioni degli avversari, come se fosse una partita importante e non tralasciando nulla.”

E' tempo anche di bilanci per il tecnico di Alcamo che analizza la sua esperienza in arancione: “ Credo che in ogni stagione ci sia quel momento topico, positivo e negativo, che ti fa cambiare le sorti – commenta il tecnico – purtroppo noi in questo campionato non lo abbiamo avuto. Questa squadra, nei momenti in cui hai vinto due partite in fila e sembrava aspirare a qualcosa di importante, ha dimostrato ed evidenziato dei limiti, ma altresì, nonostante tutto, è riuscita anche ad uscire da periodi difficili, conquistando una salvezza che non era per niente scontata. Non voglio parlare di fortuna o sfortuna, perchè nell'arco di un campionato è un dare e avere, ma sicuramente nei momenti in cui potevamo dare di più e dare una svolta, hai perso troppi punti, molti all'ultimo minuto e quindi non possiamo parlare di questioni tattiche e tecniche ma di mancanza di attenzione e anche di buona sorte.”

Con le assenze per infortunio di Fantacci ed El Kaoukibi e Vitiello per squalifica, con Fanucchi non al meglio della condizione, ci sarà qualche novità tra gli undici che scenderanno in campo. Pagnini difenderà la porta degli arancioni con Ceccarelli, Terigi, Dossena e Cagnano nel reparto difensivo. Petermann, Luperini, Tartaglione al centrocampo con Picchi trequartista dietro a Momentè e Piu.

L'incontro sarà diretto dall'arbitro Cosso di Reggio Calabria.

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Pistoia Fri, 26 Apr 2019 17:42:52 +0200
Il comunicato Only Orange: " Non c'è niente da festeggiare " http://www.reportsport.it/index.php/pistoia/item/12393-il-comunicato-only-orange-non-c-e-niente-da-festeggiare http://www.reportsport.it/index.php/pistoia/item/12393-il-comunicato-only-orange-non-c-e-niente-da-festeggiare Il comunicato Only Orange:

PISTOIA - Riceviamo e pubblichiamo il comunicato dell' Ass.Cult.Only Orange." 

" Dopo una stagione passata ad assistere ad uno dei campionati peggiori della storia arancione non possiamo più tacere di ciò che vediamo accaderci intorno. Ci vorrebbe un libro per descrivere tutto ciò che andava fatto e tutto ciò che doveva essere fatto diversamente. Ma riteniamo necessario trasmettere e condividere con tutta la gente che ha a cuore le sorti della Pistoiese il nostro punto di vista: ciò che ci dà particolarmente fastidio è il fatto che a discapito di problemi più importanti ed urgenti, la società sembra più attenta a darsi una facciata di eccellenza con iniziative estemporanee ed autocelebrative che non interessano a nessuno se non a chi le promuove e le sostiene: abitiamo nella terra culla della lingua italiana, non abbiamo bisogno di citare a sproposito terminologie che non ci appartengono: di cantera si parla con riguardo al settore giovanile delle squadre spagnole, in particolare del Barcellona di qualche anno fa che ha costruito le sue fortune sui prodotti del settore giovanile, Xavi e Messi per citarne due a caso. Parlare delle squadre del nostro settore giovanile citando la cantera ci appare sbagliato e anche irragionevolmente presuntuoso. I risultati del settore giovanile non ci paiono essere poi così roboanti, dopo Valiani, che ha esordito quasi venti anni fa, non c'è stato un giocatore frutto del lavoro del nostro vivaio che abbia fatto le fortune della squadra in campo o abbia generato plusvalenze rimarchevoli: quello deve essere il frutto di un buon lavoro fatto con il settore giovanile.

A Pistoia è evidente che non riusciamo a far crescere giocatori che facciano da serbatoio alla prima squadra e costituiscano un capitale per la società, a Pistoia i giocatori preferiamo prenderli tra quelli in esubero che squadre a noi vicine e storicamente rivali ci parcheggiano ogni anno. E tutto ciò che sentiamo dire è che siamo onorati che l'Empoli ci parcheggi i propri scarti..! Ci domandiamo come mai non riusciamo a sviluppare un buon settore giovanile, le strutture saranno importanti ma lo saranno anche la qualità dei tecnici e dei ragazzi, a parere nostro l'aspetto ludico è fondamentale fino ad una certa età, dopo i risultati dovrebbero assumere maggiore rilevanza con la conseguenza di dare spazio esclusivamente ai ragazzi più dotati ed in grado di provare a diventare buoni calciatori: pensarla diversamente vorrebbe dire non pensare al bene dei ragazzi trasmettendo valori sbagliati e non fare l'interesse della società che non potrà mai crescere.

Ad autocelebrazione di tutto questo,senza il minimo confronto con le realtà del tifo che sono state avvertite via whatsupp un paio di giorni prima della fiesta, si decide di organizzare una parata della cantera per le vie cittadine in un anonimo tardo pomeriggio di un giorno feriale: che senso ha? A chi interessa? Ai tifosi? Bene a noi non interessa e siamo sicuri che come noi la maggior parte dei tifosi preferirebbe una squadra più competitiva ed uno stadio almeno decoroso al posto di certe assurde manifestazioni. Nello specifico avremmo preferito altri tipi di parate, magari fatte dai nostri portieri che spesso sono stati deficitari.

Si mischia alla parata i festeggiamenti per il compleanno della Pistoiese (festeggiare gli anni prima del tempo si sa, porta male), si distribuiscono 4 adesivi celebrativi e due tovagliette di carta ai ristoranti del centro et voilà che fiesta sia! Peccato non ci sia niente da festeggiare, niente di cui noi tifosi ci sentiamo orgogliosi, l'orgoglio ci è stato messo sotto i piedi dalla mediocrità delle prestazioni in campo figlie della nullità di un progetto societario, della mancanza di capacità di operare sul mercato e di organizzare le cose per crescere, anche solo un passo alla volta.

Ciò in cui si eccelle a Pistoia è nelle iniziative che non contano nulla, in quelle che dovrebbero fare da contorno ad una società ed una squadra che funzionano. Ci sembra sempre di essere invitati a scartare un regalo che dalla confezione ci fa presagire chissà cosa e che in realtà è una scatola vuota. Di certe iniziative facciamo volentieri a meno, preferiremmo che i pochi soldi dei palloncini e degli adesivi venissero spesi in modo più utile, magari soltanto per dare una lavata alle poltroncine della tribuna che sono sudicie di anni di incuria: una pretesa legittima per chi paga comunque tredici euro a partita per assistere ad uno spettacolo desolante in uno stadio ancora più desolante di cui si parla soltanto se a sollevare l'argomento sono sempre e soltanto i tifosi.

Ci verrebbe detto: nel periodo attuale la Pistoiese può vantarsi di essere in regola e di potersi iscrivere in sicurezza anche per il prossimo campionato. Risponderemmo: è il refrain che si son sentiti ripetere a Prato per 30 anni. Non vogliamo fare la solita fine, di sicuro non staremo a battere le mani a chi ci sta portando sempre più in basso. Chiudiamo con un ultima spagnoleggiante ed amara constatazione: mai nella nostra lunga esperienza di stadio avremmo immaginato di poter conseguire la Decima, eppure ci siamo riusciti a perdere dieci partite in casa, dieci su diciannove, diciannove come le sconfitte di questo orribile campionato. Diteci voi cosa abbiamo da festeggiare.. " Only Orange 

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Pistoia Sun, 21 Apr 2019 12:11:39 +0200
Pistoiese, è ancora buio al Melani: la Pro Vercelli vince 2 a 1 http://www.reportsport.it/index.php/pistoia/item/12377-pistoiese-e-ancora-buio-al-melani-la-pro-vercelli-vince-2-a-1 http://www.reportsport.it/index.php/pistoia/item/12377-pistoiese-e-ancora-buio-al-melani-la-pro-vercelli-vince-2-a-1 Pistoiese, è ancora buio al Melani: la Pro Vercelli vince 2 a 1

di Emiliano Nesti

PISTOIA – La Pistoiese esce nuovamente sconfitta dal Melani per 2 a 1 contro la Pro Vercelli.

Una partita dai due volti quella offerta dalla truppa guidata dal tecnico di Alcamo che offre un buon primo tempo, coronato dal vantaggio di Momentè, ed una ripresa più incolore che ha permesso alla compagine di mister Grieco di ribaltare le sorti della partita, conquistando tre punti fondamentali in chiave play off. Ancora una volta la Pistoiese non riesce a chiudere i conti quando aveva il match in mano, sprecando svariate occasioni da gol e subendo così la diciannovesima sconfitta in questa stagione (la decima al Melani).

Cronaca: Nei primi minuti di gioco sono gli ospiti a rendersi pericolosi, prima al 7', con un colpo di testa di Crescenzi su cross di Mammarella che termina alto di un soffio, poi all'11 con una conclusione di Morra dalla lunga distanza con la palla che si perde sul fondo. Agli arancioni invece basta un affondo per rompere gli equilibri del match e trovare il gol del vantaggio. Siamo al 13' quando una punizione da sinistra calciata da Cagnano diventa un perfetto assist per la testa di Momentè che con freddezza supera Nobile. L'Olandesina non si accontenta e per ben due volte colleziona due contropiedi sprecati malamente prima da Momentè, che perde il tempo al momento del tiro, poi, al 21' con Terigi che s'invola verso la porta avversaria per poi servire Picchi che controlla malamente sprecando una ghiotta opportunità per il raddoppio.

Al 31' si rivedono gli ospiti con un bolide di Mal da fuori area, ma Pagnini si fa trovare pronto respingendo egregiamente la conclusione. Al 38' è ancora la Pistoiese a tentare il colpo del ko con una bella iniziativa dalla sinistra di Piu che penetra in area e conclude sul primo palo ma Nobile si oppone con i piedi sventando il pericolo. Un minuto più tardi Luperini serve Regoli in area che conclude di prima intenzione ma il suo diagonale termina a lato. Buona prestazione degli arancioni che chiudono la prima frazione avanti 1 a 0, con l'unica pecca di non essere riusciti, come spesso è accaduto in tutta la stagione, a sfruttare le svariate palle gol per mettere al sicuro il risultato.

Nella ripresa il match riprende senza grosse emozioni anche se la compagine di mister Grieco, pur non creando pericoli per la retroguardia arancione, con il passare dei minuti prende sempre più campo. Ospiti l 62' arriva il pari della Pro Vercelli: Morra riceve palla dentro l'area e lascia partire un diagonale che termina all'incrocio senza dare scampo a Pagnini. Mister Asta effettua la prima sostituzione inserendo Fanucchi al posto di Picchi. La partita rimane in equilibrio fino all'89' quando i bianchi trovano il vantaggio con un eurogol di Comi in semirovesciata che non da scampo a Pagnini. Ndi minuti di recupero gli ospiti potrebbero fare il tris su un calcio di rigore concesso per un fallo di Vitiello su Comi che si incarica della battuta facendosi respingere la conclusione da un ottimo Pagnini. Arriva la 19^ sconfitta per gli arancioni.

 

PISTOIESE – Pagnini, Cagnano, Terigi, Dossena, Tartaglione (Vitiello 83'), Piu (Forte 73'), Momentè (Cellini 83'), Regoli, Luperini, Picchi (Fanucchi 67'), Ceccarelli. A disposizione: Meli, Romagnoli, Sallustio, Llamas, Aiassa. Allenatore: Antonino Asta

 

PRO VERCELLI – Nobile, Berra, Mammarella, Germano, Gatto L.(Comi 82'), Milesi, Bellemo (Sangiorgi 46'), Rosso (Grillo 77'), Mal (Gatto M. 46'), Crescenzi, Morra. A disposizione: Moschin, Comi, Schiavon, Volpe, Auriletto, Pezziardi, Iezzi, Foglia, Gerbi. Allenatore: Vito Grieco

Arbitro: Sig. Eduart Pashuku di Albano Laziale

Reti: Momentè 13', Morra 62', Comi 89',

Ammoniti: Luperini, Tartaglione, Gatto M., Cellini,

Note: al 93' Comi sbaglia un calcio di rigore

]]>
emiliano@dskl.dfs (Emiliano Nesti) Pistoia Thu, 18 Apr 2019 22:28:23 +0200