header rsport
 

.

 

.

 

Venerdì, 17 Agosto 2018 14:13

Prato. Riconoscimento europeo per il progetto "InSport+"

PRATO - Il progetto InSport+, co-finanziato dal programma europeo Erasmus+ e guidato dal Comune di Prato nel corso del 2016 e del 2017, è stato riconosciuto dalla Commissione europea come una “ success story”.

E’ in questo modo che la Commissione europea, alla luce di criteri rigorosi che fanno leva sulla qualità, sulla rilevanza e sui risultati raggiunti, seleziona i “progetti conclusi che si sono distinti per il loro impatto, il contributo ai processi decisionali, i risultati innovativi e l’approccio creativo e che possono essere una fonte di ispirazione per gli altri”. Alla base del progetto vi è l'obiettivo di creare una rete di associazioni europee impegnate nella promozione dell’inclusione sociale delle persone che soffrono di problemi di disagio mentale sfruttando le potenzialità dello sport.

Complessivamente sono stati 10 i partner coinvolti, con la partecipazione di associazioni ed enti pubblici provenienti da 9 paesi dell’Unione Europea: l’Italia che vede, oltre al Comune di Prato, la partecipazione della Polisportiva Aurora nel ruolo di partner, il Belgio, la Bulgaria, la Francia, la Germania, il Portogallo, il Regno Unito, la Spagna e l’Ungheria. Il riconoscimento come “ success story” porterà la Commissione a dare una particolare visibilità e attenzione al progetto, ad esempio pubblicizzandolo sui propri siti web e social media e facendone espressa menzione in altri eventi europei. A Prato la realtà del partenariato locale, guidata dalla Polisportiva Aurora, ha messo in evidenza la presenza di un tessuto particolarmente ricco di associazioni di volontariato che si adoperano per offrire a bambini, ragazzi e adulti che soffrono di problemi di salute mentale l’opportunità di avvicinarsi ad attività sportive, ma anche di socializzare.

La filosofia della Polisportiva Aurora, infatti, è quella di avvalersi dello sport come mezzo per veicolare le persone in una rete sociale capace di offrire alle persone occasioni non solo di svago, ma anche di vivere una vita di comunità dove le persone sono accettate per quello che sono, stanno in compagnia, con stimoli a fare e a rendersi utili per gli altri e sono sollecitate a sviluppare i propri desideri e le proprie capacità. Da qui le numerose iniziative sponsorizzate presso il “ Fuori di Pizza”, una pizzeria gestita da soci e utenti della Polisportiva Aurora che ospita vari eventi nel corso dell'anno, fra i quali le serate cinematografiche “Pellicole Strapazzate”, iniziative musicali e lezioni di tango, conferenze, mostre fotografiche, oltre ad iniziative più strutturate, come la camminata che ripercorre parte della via Francigena “ Dalla Terapia alla Terra Pia!” e il progetto “ Cittadini del mondo – Passaggio in India” che coinvolge utenti, volontari, familiari, educatori, infermieri, medici, studenti delle Scuole Superiori di Prato e le Suore Domenicane di Iolo in un viaggio a Cochin nel Kerala (India) per incontrare centinaia di persone che vivono in una struttura psichiatrica che ricorda i nostri ex manicomi. All’appello della Polisportiva Aurora di creare una rete locale hanno risposto numerose associazioni presenti sul territorio pratese, tra le quali: la cooperativa Alice, l’associazione Cieli Aperti, Atletic Nadir, l'Anffas, Cavalli e Carrozze, la Polisportiva Baol, l’Opera Santa Rita, lo Sporting Scherma di Prato, lo Special Team, Pallamano a ruota libera, La Quarta Via, Shiro Saigo.

Gli incontri e le riunioni tenutesi nei due anni di vita del progetto hanno consentito, in primis, di organizzare insieme eventi di promozione di attività sportive per tutti, di discussione sui temi dello sport e della disabilità e di sensibilizzazione della cittadinanza, come ad esempio " Squisio – Ora giochiamo insieme: La Giornata dello sport per tutte le abilità", nel maggio dell'anno scorso, il Trofeo Aurora International e "L' Appennino vien giocando”. A questi si aggiungono i tre appuntamenti europei a cui la rete pratese ha partecipato: “ Tiquitaca for Mental Health” in Andalusia, “ Sofia Interregional Event” in Bulgaria e “ INSPORT+ Final Event” presso il Parlamento europeo di Bruxelles.  

SEDONI 300x425banner