header rsport
 

.

 

.

 

Domenica, 10 Novembre 2019 17:02

La Scarpirampi alla coppia Tacconi-Casagrande

Casagrande e Tacconi Casagrande e Tacconi Foto Regalami un sorriso

di Vezio Trifoni

PRATO - La coppia Alberto Tacconi- Francesco Casagrande ha vinto la 27^ Scarpirampi.

Il 9° Trail della Calvana, invece se lo sono aggiudicato Vladimir Kabetaj e Michela Migliori.

Ben 400 atleti al via per la tradizionale sfida lungo il crinale della Calvana con partenza da Santa Lucia di Prato, che è stata data dall'assessore allo sport del Comune di Prato Luca Vannucci e con un finale stupendo che ha portato gli atleti, dopo una vertiginosa picchiata, all’arrivo di Vernio. Il tutto in una mattinata di sole con tanto fango per le pioggia dei giorni precedenti.

Una gara con gli specialisti del podismo e diversi tra i biker più affermati, uno fra tutti l'ex azzurro Francesco Casagrande che dopo il bis era felicissimo.

"Vincere questa Scarpirampi è per me un grande successo - spiega Casagrande - credo che una gara così sia unica perché unire un bikers e un podista è qualcosa di eccezionale e solo con un grande feeling si riesce a concluderla. Sono contento e ringrazio il mio compagno di avventura Alberto Tacconi che mi ha dato davvero una spinta in più per riuscire a riconquistare questa manifestazione".

Insieme alla Scarpirampi al via anche il 9° Trail della Calvana con i podisti che hanno corso sul medesimo percorso di 30 Km.

In pratica due gare in una in questa “Scarpirampi 2019" organizzata dal negozio “Il Campione” di Silvano Melani in collaborazione con la Lega Ciclismo e la Lega Atletica Uisp di Prato, l’Associazione Regalami un Sorriso che ha donato un defibrillatore alla società Impavida Vernio, l'Avis di Prato ed il patrocinio dei Comuni di Prato e Vernio e della provincia di Prato, la presenza della Misericordia di Prato e con il servizio fotografico della onlus Regalami Un Sorriso.

Giovedi 14 novembre, alle 21 a Palazzo Banci Buonamici a Prato, si terrà la premiazione ufficiale

Commozione all'avvio per il ricordo con un grande applauso, dell'indimenticato fotoreporter Nedo Coppini.

A vincere con il tempo di 2h25'15"  la coppia composta da Alberto Tacconi e Francesco Casagrande che hanno preceduto di 7'43" il duo composto da Giovanni Nucera e Francesco Failli, mentre al terzo posto si sono classificati Bigers Kadija e Giulio Drestano che hanno concluso in 2h33'33".

"E' la dimostrazione che questa gara è sentita dagli atleti e correre e pedalare in mezzo alla natura su un dislivello così è qualcosa di eccezionale - spiega Silvano Melani - quest'anno abbiamo avuto anche tanti atleti provenienti da tutta Italia e due atlete da Bolzano per partecipare a una gara unica nel suo genere. Vedere Casagrande così contento è la maggiore soddisfazione per un organizzatore. Un grazie a tutti i volontari lungo il percorso e all'arrivo che hanno permesso il successo della gara". 

Nel misto vince il duo composto da Elena Santi e Marco Cortellessa, seguite da Simona Ciucchi e Riccardo Sandretti  mentre sono giunti terzi Gianni e Gorga e Chiara Angeli.

Nella categoria 100-110 hanno vinto Stefano Zazzeri e Nedo Casucci in 3h08'58" mentre quella sopra i 110 la coppia più veloce è stata quella composta da Piero Pacini e Salvatore Lilli che hanno chiuso la gara davanti ad Arturo e Fabrizio Sargenti; terzo posto per Giuseppe Balzano e Claudio Chiti.

Tra le donne il duo casentinese Silvia Scipioni e Monica Petrucciaoli ha conquistato il primo posto.

Per il Trail della Calvana, è arrivato per primo al traguardo Vladimir Kabetaj (Banda dei Malandrini) in 2h45'28" con Fabio Mannucci secondo a poco meno di 2' e terzo Damiano Nigi.

Tra le donne, la prima a tagliare il traguardo di Vernio è stata Michela Migliori (Runnrs Barberino) in 3h16'08" davanti a Giulia Magnesi (Casone Noceto), al terzo posto a pari merito sisono classificate Giulia Petreni e Concetta Bonaffini.

Tra i Veterani quinta vittoria per Francesco Rosai (Il Fiorino) con il tempo di 3h02'42" che ha preceduto Luciano Bartolini e Daniele Agostini.

Tra le Veterane si è confermata Sandra Bartoli mentre tra gli Argento e Marcello Giovanchelli il più veloce.

SEDONI 300x425banner