Reportsport-podismo
 
.

 

.

 

Martedì, 12 Giugno 2018 10:47

Pistoia-Abetone Ultramarathon 50km, nasce il Comitato Promotore Permanente

PISTOIA - La Pistoia-Abetone Ultramarathon 50km diventa ufficialmente patrimonio comune di un'intero territorio.

Ieri mattina a Firenze, nella Sala del Gonfalone del palazzo del Consiglio regionale, la Provincia di Pistoia, l'Ascd Silvano Fedi e tutti i comuni interessati dal passaggio della corsa (Pistoia, San Marcello Piteglio e Abetone Cutigliano), hanno firmato un protocollo d'intesa che istituisce il Comitato Promotore Permanente per la “Pistoia-Abetone – Quarto Traguardo”. Il Comitato, voluto dal presidente della Provincia di Pistoia Rinaldo Vanni, garantirà che ogni anno sussistano i presupposti per l’organizzazione della manifestazione e coordinerà tutte le componenti coinvolte, nell’ottica di una valorizzazione sempre maggiore della gara e di tutti gli eventi ad essa correlati. Tutti i soggetti firmatari hanno condiviso i principi ispiratori dell'accordo, che individuano nella Pistoia-Abetone un evento estremamente importante per tutto il territorio pistoiese: la Pistoia-Abetone infatti non è soltanto una manifestazione sportiva, bensì un progetto ben più ampio coltivato negli anni attorno a valori di socializzazione, solidarietà, attenzione per la cultura e rispetto del territorio. Scelte che hanno generato un forte indotto turistico grazie all'esperienza unica che atleti, accompagnatori, addetti ai lavori e appassionati vivono trascorrendo un week-end immersi nell'atmosfera della gara e del suo contorno. A coronamento di questo percorso, la Pistoia-Abetone si è così trasformata da gara per specialisti a evento multiforme e inclusivo, concetti che trovano la loro massima espressione nel Quarto Traguardo, la camminata ludico-motoria di 3km aperta a tutti ma dedicata in particolare ai disabili ed ai loro accompagnatori che fa da cornice alla gara agonistica. Nato nel 2002 dall'intuizione dell'assessore provinciale Floriano Frosetti, il “Quarto Traguardo” negli anni è cresciuto esponenzialmente per importanza e partecipazione.

Nelle ultime edizioni si sono registrate punte di 400 iscritti, risultato raggiunto anche in virtù del sostegno e la collaborazione che enti e associazioni operanti sul territorio in aiuto dei più deboli negli anni hanno offerto al comitato organizzatore. In occasione dello storico accordo, a fare gli onori di casa c’era il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani. «La Pistoia-Abetone rappresenta uno dei riferimenti assoluti nel podismo di fondo di livello anche internazionale – ha commentato il presidente Giani – e poi vi è tutto il fascino di un territorio che ispirò i granduchi medicei. È significativo che la corsa si disputi su quella strada d’avanguardia progettata dall’ingegner Ximenes che collegava la Toscana con Modena e quindi con il Brennero, un onore per gli atleti che la percorrono e un motivo di orgoglio per tutti i toscani». «L’idea del protocollo risale al 2015 – ha spiegato il presidente della Provincia di Pistoia Rinaldo Vanni – per la necessità di non disperdere quanto di buono fatto negli anni soprattutto per il Quarto Traguardo, manifestazione voluta e sostenuta dalla Provincia. Le mutate condizioni in tema di funzioni e competenze hanno limitato di molto le possibilità dell’ente, che tuttavia vuole continuare ad impegnarsi affinché la Pistoia-Abetone e il Quarto Traguardo siano salvaguardate come meritano. Il primo accordo era su base triennale, adesso il comitato diventa finalmente a carattere permanente». «Il Comune di Pistoia ha sempre sostenuto l’importanza di questa firma – ha dichiarato il sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi – per l’assoluto valore di una gara che unisce sì tante comunità, ma tutte unite dall’appartenenza ad un unico territorio. Non si può più pensare ad una Pistoia-Abetone senza la collaborazione di tutti gli enti coinvolti.

L’idea del protocollo è vincente, va perseguita ed allargata anche ad altre manifestazioni». «Per i pistoiesi e per gli abitanti della montagna, il tracciato della Pistoia-Abetone è qualcosa di più di una semplice strada – ha sottolineato l’assessore allo sport del Comune di San Marcello Piteglio Giacomo Buonomini – e per noi di San Marcello è importante perché da sempre ospitiamo l’arrivo uno dei traguardi della gara. Per avere un’idea del livello di competitività della corsa, basti pensare che il record sul percorso Pistoia – San Marcello è detenuto da Massimo Mei, pistoiese, campione mondiale di corsa in montagna a squadre». «La Pistoia-Abetone per il comune di Abetone Cutigliano rappresenta l’inizio del cartellone di eventi della stagione estiva – ha ricordato il sindaco Diego Petrucci – e per l’occasione Abetone si vestirà a festa con una nuova piazza pedonale che accoglierà tutti i partecipanti con addobbi floreali e musica folkloristica. Personalmente, sarò anche quest’anno al Quarto Traguardo per condividere una giornata speciale con i ragazzi disabili, il loro sorriso e quello dei loro genitori». «Ringrazio tutti i firmatari per l’appoggio che danno e daranno alla Pistoia-Abetone – ha concluso il presidente dell’ASCD Silvano Fedi Franco Ballati – come responsabili tecnici della corsa abbiamo bisogno di loro così come abbiamo bisogno dei tanti volontari che ogni anno prestano la loro opera per la riuscita della manifestazione e degli sponsor che contribuiscono in buona parte alla copertura delle spese. Un grazie particolare va alla Provincia di Pistoia che ha sempre creduto nel Quarto Traguardo ed al presidente Vanni per l’impegno che ha profuso nel promuovere la nascita del Comitato Permanente».  

SEDONI 300x425banner