header rsport
 
.

 

.

 

Domenica, 17 Novembre 2019 22:36

OriOra, bella prova contro Cantù: 77 a 69

OriOra Pistoia – San Bernardo Cantù 77-69

Parziali: 17-14, 18-24, 26-13, 16-18.

OriOra Pistoia: Della Rosa, Petteway 21, D’ Ercole 0, Quarisa 0, Brandt 10, Salumu 10, Landi 13, Dowdell 11, Johnson 10, Wheatle 2. 

Acqua San Bernardo Cantù: Young 18, Collins, Procida, Clark 21, La Torre 0, Hayes 4, Wilson 5, Burnell 19, Simoni, Rodriguez 0, Pecchia 2.

di Riccardo Bonaguidi   

PISTOIA - Seconda vittoria consecutiva per la Ori Ora con una prova davvero degna di nota.

40 minuti di gioco intenso con le due squadre che si sono date battaglia a tutto campo. L'OriOra però fa da padrona per gran parte del tempo, imponendosi così su Cantù per 77 a 69.

Partita iniziata con il piede giusto: apre il match Landi con una tripla, che poi guida l'attacco segnando altri 5 punti di fila. Cantù regge bene il colpo, anche se in svantaggio. Primo quarto che si conclude con il canestro di Salumu (17/14).

Pistoia riprende subito la battaglia, con Johnson che piazza la bomba del 20'punto. Si infiamma anche Petteway che segna 8 punti, sbloccandosi da un primo quarto nebbioso. Ancje questa volta Cantù non si scoraggia e punta al cesto con ostinazione. Risultato, un allungo di 3 punti, siglato Young, (35/38) che manda gli ospiti negli spogliatoi più convinti.

Rientro dagli spogliatoi con scarica di adrenalina per i biancorossi che recuperano lo svantaggio allungando poi le distanze dagli avversari di 10 punti ad opera di Petteway e Johnson. Pistoia primeggia in campo e chiude con un altra bomba di Salumu (61/51).

Ultimo quarto: le speranze di una vittoria cominciano ad affievolirsi. Pistoia perde ritmo e concentrazione permettendo a Cantù di riavvicinarsi a - 2. La partita però si riaccende per i pistoiesi grazie a due ottime giocate di Petteway e Johnonson. Il match si conclude così a favore dei biancorossi per 77 a 69 con tutta la squadra che si affaccia sotto la curva Pistoia per gli omaggi del pubblico di casa mentre Carrea esulta euforico. Due punti guadagnati con una vittoria quanto mai necessaria per riossigenare l'ambiente, sfiduciato dall'inizio non troppo convincente della squadra.

"È stata una partita di grande soddisfazione" - commenta Carrea in conferenza stampa. "Abbiamo giocato con la miglior solidità mai vista fin ora, mantenendo alto il livello di attenzione e consistenza, nonostante 3 palle perse in modo sciocco. Il finale segnato dall'uscita di Salumu, che sacrifica il suo ultimo minuto di gioco spendendo il 5' fallo personale per bloccare il contropiede avversario credo che sia l'mmagine di quanto stiamo diventando squadra".

 

SEDONI 300x425banner