Reportsport-ciclismo
 
.

 

.

 

Lunedì, 13 Novembre 2017 16:06

Avis Bike Pistoia premiata per meriti organizzativi

PISTOIA - Nel 2017 che sta per concludersi, la società ciclistica amatoriale Avis Bike Pistoia, oltre ad avere organizzato la Granfondo cicloturistica della Toscana con più partecipanti, si è resa protagonista nei  vari circuiti granfondistici.

I soci dell’associazione pistoiese, che da sempre promuove la solidarietà, hanno portato con orgoglio il nome e il colori rosso blu in giro per tutta la regione e non solo: la maglia Avis Bike è stata vista anche alle manifestazioni ciclistiche più prestigiose d’Italia e del mondo.

Ed ecco che arrivano importati riconoscimenti. Il circuito toscano di cicloturismo, coordinato dalla uisp toscana lega ciclismo ha apprezzato l’impegno dell’avis bike pistoia premiandola per meriti organizzativi. L’ottava edizione della GF Pissei Edita Pucinskaite  ha accolto il 18 giugno nella piazza del Duomo a Pistoia ben 741 atleti e ciò ha permesso di donare in beneficenza 2.223 euro. A ricevere il premio, il Presidente dell’Avis Bike Pistoia e coordinatore della Granfondo, Stefano Sichi. Al Campionato Toscano di Cicloturismo UISP, composto da sei singole prove, l’Avis Bike Pistoia si è piazzata al settimo posto nella graduatoria generale delle società con più presenze. Mentre nella classifica finale del Circuito Toscano di Cicloturismo UISP, il Team pistoiese si è posizionato al 12 posto.

Tutto questo grazie alla presenza costante dei ciclisti avis bike alle varie prove di entrambi i circuiti, tra tutti carlo vannnucci che, sfidando le temperature proibitive di una caldissima estate e la pioggia di alcune prove primaverili e autunnali ha portato a termine il percorso più lungo di tutte le prove previste nel calendario del circuito toscano, ottenendo con 1.138 km percorsi il brevetto circuito toscano, oltre a classificarsi individualmente al settimo posto generale.

Un altro brevetto, il più prestigioso nel panorama cicloamatoriale nazionale, è arrivato per Massimiliano Andreini, che, per il secondo anno di fila, è riuscito a cucirsi sul petto lo scudetto prestigio. In totale, tra migliaia di cicloamatori provenienti da ogni angolo d’Italia e dall'estero, sono stati incoronati i 427 “prestigiosi” gladiatori che hanno portato a termine il percorso più lungo di almeno sette delle dieci prove che racchiude le gloriose e storiche granfondo italiane, tra quali la Maratona dei Dolomiti.

Da applauso sono anche altri tre soci dell’avis bike: michela buzzegoli, graziella valentini e luca ferrini che hanno scelto quest’estate di sfidare se stessi e percorrere in bici uno dei più noti pellegrinaggi, il cammino di Santiago, dove la fatica si fonde con il piacere di attraversare paesaggi straordinari e dove si vive una vera e propria avventura per il corpo e la mente.

SEDONI 300x425banner